Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019 Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Enzo Bonaventura (1891-1948)

Altre intestazioni: Enzo Joseph Bonaventura

Pisa 24 dicembre 1891 - Gerusalemme 13 aprile 1948

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Matilde Passigli Bonaventura  (Palma di Maiorca 1895 - Gerusalemme 1984), moglie: a Firenze dal 1921, emigrò nel settembre 1939 a Gerusalemme con i figli per raggiungere il marito; non rientrò in Italia.
  • David Bonaventura poi Ashery (Firenze 1925 - Gerusalemme 2000), figlio: emigrato nel 1939 con la madre e i fratelli a Gerusalemme (allora Palestina), divenne professore universitario di storia greca e romana; non rientrò in Italia.
  • Emanuel Bonaventura poi Ashery (Firenze 1928), figlio: emigrato nel 1939 con la madre e i fratelli a Gerusalemme (allora Palestina), si sarebbe dedicato allo shipping business, vivendo dagli anni Cinquanta per lo più in Italia e poi a Parigi. 
  • Daniel Bonaventura poi Ashery (Firenze 1936 - Tel Aviv 2018), figlio: emigrato nel 1939 con la madre e i fratelli a Gerusalemme (allora Palestina), divenne professore di fisica nucleare sperimentale alla Tel Aviv University; non rientrò in Italia. 

Enti di soccorso

American Friends of the Hebrew University
Committee on Displaced Scholars dell’American Psychological Association
Emergency Committee in Aid of Displaced Foreign Scholars
Society for the Protection of Science and Learning

Referenze

Referenze dichiarate da Bonaventura nel questionario della SPSL: 

  • Edouard Claparède, Ginevra; 
  • David Katz, Stoccolma; 
  • Henri Wallon, Parigi; 
  • Giovanni Calò, Firenze; 
  • Agostino Gemelli, Milano; 
  • Cyril Burt, Londra. 

Referenze effettive: 
  • David Katz, psicologo tedesco a Stoccolma; 
  • Cecil Roth, storico dell’ebraismo, Londra; 
  • Federigo Enriques, matematico, sionista; 
  • Tullio Levi Civita, matematico, sionista.

Relazioni d'aiuto

  • Chaim Weizmann, Londra, presidente della World Zionist Organization; nel novembre 1938 appoggiò la domanda di Bonaventura alla Hebrew University di Gerusalemme.

Mobilità

1891Pisa

Nascita e formazione

  • Studente
1905Firenze

Studi e incarico universitario

  • Liceo a Firenze; studente all'Istituto di studi superiori, poi Università di Firenze; assistente, libero docente e direttore incaricato del Gabinetto di psicologia sperimentale, Università di Firenze.
  • Studente,Incarico a tempo determinato
  • Docente universitario non di ruolo
1939Gerusalemme

Emigrazione in Palestina

  • Gerusalemme, Hebrew University, dal marzo 1939 docente a tempo determinato per 4 anni; poi professore e direttore dell'Istituto di Psicologia; dall’ottobre 1947 al marzo 1948 circa anno sabbatico in Italia.
  • Incarico a tempo determinato,Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario non di ruolo,Docente universitario di ruolo
1948Gerusalemme