Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019 Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Moritz Goldstein (1880-1977)

Altre intestazioni: Inqit, Egon Distel, Michael Osten (pseudonimi)

Berlino 27 marzo 1880 - New York 3 settembre 1977

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Antonie Charlotte Schlesinger Goldstein, detta Toni (Breslau 1886 - New York 1950), moglie: emigrò con lui dalla Germania all’Italia e in tutti gli altri paesi fino agli Stati Uniti. Non rientrò né in Italia né nel suo paese d’origine.
  • Thomas Goldstein (Berlino 23 giugno 1913 - USA 19 novembre 1997), figlio: emigrato dalla Germania a Firenze, poi da solo a Oslo nel 1938-39, a Santo Domingo e a New York nel 1947; non rientrò né in Italia né nel suo paese d’origine.
  • Lilli Gettinger Goldstein (Berlino 18 maggio 1920), nuora: emigrò con Thomas. 

Relazioni d'aiuto

  • Dorothy Emmet (1904-2000), filosofa inglese: lo accolse a casa sua a Manchester con la moglie, quando emigrarono dall’Italia in Inghilterra nel 1939.
  • Thomas Goldstein (1913-1997): aiutò i genitori ad arrivare negli USA con il ricongiungimento familiare.

Mobilità

1880Berlino

Nascita e formazione. Una carriera da giornalista

  • Università di Berlino e Monaco
  • Studente,Incarico a tempo indeterminato
  • Giornalista
1933Firenze

Emigrazione in Italia

  • Fondatore e direttore della Landschulheim Florenz; poi gestore di una pensione a Forte dei Marmi.
  • Libera professione
  • Dirigente/Imprenditore,Lavoro non intellettuale
1938Manchester

Emigrazione in Inghilterra

  • Disoccupato
?Abersoch (Galles)

  • Titolare di una pensione in una località balneare
  • Libera professione
  • Lavoro non intellettuale
1947New York

Emigrazione negli Stati Uniti

  • Giornalista a New York
  • Libera professione
  • Giornalista
1977New York