Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019 Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Amedeo Herlitzka (1872-1949)

Trieste 26 dicembre 1872 - Torino 12 luglio 1949

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Frances (Sofia) Straus (1885-1975?), moglie: nata a Francoforte da Sigismondo e Giulia Bohom, emigrò con il marito in Argentina nel 1939 e rientrò con lui in Italia.
  • Leonardo Herlitzka (Torino 30 novembre 1904 - Torino 20 aprile 1977), figlio: laureato in medicina il 9 luglio 1929, assistente, aiuto volontario e libero docente della Facoltà di Medicina e chirurgia. Dopo l’espulsione dall’Ateneo torinese, per sfuggire alla persecuzione razziale espatriò con la famiglia a Buenos Aires, dove continuò a svolgere attività scientifica e didattica presso la locale università. Al termine del conflitto mondiale, con DM 5 febbraio 1947, su proposta del Consiglio della Facoltà di Medicina di Torino, gli fu restituita la libera docenza. Pare sia rimasto comunque a lavorare in Argentina come i fratelli Gino e Lucio.
  • Gino Herlitzka (Torino 11 settembre 1909-?), figlio: emigrato nel 1939 con la famiglia a Buenos Aires, qui si sposò il 23 maggio 1946 con Matuca, Matilde Elena Aranguren, nata nel 1922.
  • Lucio Paolo Herlitzka (Torino 21 ottobre 1916 - Torino 8 dicembre 1983), figlio: con la famiglia a Buenos Aires nel 1939.
  • Mauro Herlitzka (Trieste 8 agosto 1871 - Buenos Aires 11 settembre 1960), fratello: emigrato nel 1898 in Argentina, industriale nel settore elettrico. 

Enti di soccorso

Society for the Protection of Science and Learning, London.

Referenze

Referenze dichiarate da Herlitzka alla SPSL, dicembre 1938:

  • Archibald Vivian Hill (1886-1977), University College, Londra, Premio Nobel per la medicina nel 1922;
  • Adrien K.M. Noyons (1878-1941), professore di fisiologia a Utrecht;
  • A. Meyer, College de France, Parigi;
  • Leonor Michaelis (Berlino 1875 - New York 1949), Rockefeller Institute of Medical Research, New York;
  • Filippo Bottazzi (1867-1941), professore di fisiologia, Università di Napoli;
  • Rodolfo Margaria (1901-1983), professore di fisiologia a Pavia, dal 1938 a Milano;
  • Aldo Castellani (Firenze 1874 - Lisbona 1971), batteriologo e patologo, London School of Hygiene and Tropical Medicine, Londra.

Relazioni d'aiuto

  • Mauro Herlitzka (1871-1960), fratello di Amedeo, laureato in ingegneria elettrotecnica, era emigrato al principio del secolo in Argentina, dove gestiva un’azienda.

Mobilità

1872Trieste

Nascita e formazione

  • Studente
1891Pisa, Firenze

Studi universitari

  • Università di Pisa (1891-93); Università di Firenze (1894-95); Università di Roma (1896-97); Università di Firenze, assistente alla Clinica psichiatrica diretta da Eugenio Tanzi (1897).
  • Studente
  • Assistente universitario
1898Torino

  • Università di Torino, Istituto di Fisiologia
  • Incarico a tempo determinato,Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario non di ruolo,Assistente universitario,Docente universitario di ruolo
1938Parigi

In Francia

  • Disoccupato
1939Buenos Aires

In Argentina

  • Consulente a tempo determinato di fisiologia applicata presso il Dipartimento di ricerche dell’aviazione di El Palomar
  • Incarico a tempo determinato
  • Consulente
1946Torino

Rientro in Italia

  • Reintegro effettivo nella cattedra di Fisiologia umana dell'Università di Torino; co-direzione dell'Istituto di Fisiologia con Anna Maria Di Giorgio (1897-1861).
  • Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario di ruolo
1949Torino