Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019 Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Giuseppe Levi (1872-1965)

Trieste 14 ottobre 1872 - Torino 3 febbraio 1965

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Lidia Tanzi (Milano 30 novembre 1878 - Torino 9 aprile 1957), moglie: emigrata nel 1939 a Liegi insieme al marito, rientrò in Italia dopo qualche mese.
  • Mario Levi (Firenze 16 febbraio 1905 - Calvi, Francia, 1 settembre 1973), figlio: attivista di Giustizia e Libertà, nel 1934 emigrò in Svizzera per sfuggire all'arresto e poi in Francia. Non rientrò in Italia e acquisì la cittadinanza francese.
  • Leone Ginzburg (Odessa 4 aprile 1909 - Roma 5 febbraio 1944), genero: immigrato a Viareggio da bambino nel 1914, con le leggi razziali divenne apolide. Arrestato e torturato, morì in carcere nel 1944.
  • Adriano Olivetti (Ivrea 11 aprile 1901 - Aigle, Svizzera, 27 febbraio 1960), genero: marito della figlia Paola, direttore della fabbrica Olivetti di Ivrea dal 1938. Nel 1926 si nascose per un breve periodo all'estero dopo aver collaborato alla fuga del socialista Filippo Turati. A causa della sua attività antifascista, emigrò nuovamente alla fine del 1943 e si rifugiò in Svizzera. rientrò in Italia alla fine del conflitto mondiale.

Enti di soccorso

Comité français pour l'accueil et l'organisation du travail des savants étrangers
Society for the Protection of Science and Learning, London
Emergency Committee in Aid of Displaced Foreign Scholars
Fondation Francqui - Stichting, Bruxelles

Referenze

L'elenco di referenze fornito da Levi alla SPSL comprende 20 nomi, in parte non leggibili:

  • Ross Granville Harrison, New Haven; 
  • George R. Streeter e Warren Harmon Lewis, Baltimore; 
  • Alexis Carrel, New York; 
  • Albert Fisher, Copenhagen; 
  • Fauré-Fremet, Parigi; 
  • Honor B. Fell, Cambridge; 
  • W. Blooom, Chicago; 
  • A. Dustin, Bruxelles; 
  • R. Chambers, New York. 

Referenze effettive:
  • Honor B. Fell, direttrice Strangeways Research Laboratory, Cambridge GB (varie nel gennaio 1939); 
  • Albert Fisher, direttore del Carlsbergfondets Biologiske Institut di Copenhagen (6 gennaio 1939); 
  • Ross G. Harrison, rettore del dipartimento di Biologia di Yale University e National Research Council, Washington (25 febbraio 1939); 
  • Albert Dustin, direttore del laboratorio di anatomia patologica dell’Università di Bruxelles; 
  • Louis Rapkine (1904-1948), Comité français pour l'accueil et l'organisation du travail des savants étrangers, Parigi.

Relazioni d'aiuto

  • Honor B. Fell (1900-1986), direttrice dello Strangeways Research Laboratory (già Cambridge Research Hospital): nel 1938 gli offrì l’uso del laboratorio, ma senza stipendio.
  • Jean Firket (1890-1958), professore ordinario della Facoltà di Medicina dell’Università di Liegi: nel 1939 invitò il professore all’Istituto universitario di anatomia patologica di Liegi, di cui era il direttore.

Mobilità

1872Trieste

Nascita e formazione

  • Studente
1886Firenze

Studi liceali e universitari

  • Regio Istituto di studi superiori pratici e di perfezionamento di Firenze
  • Studente
1898Berlino

Ricercatore a Berlino

  • Ricercatore a tempo determinato nell’Istituto del biologo Oscar Hertwig
  • Incarico a tempo determinato
  • Docente universitario non di ruolo
1909Sassari

Straordinariato a Sassari

  • Università di Sassari, professore straordinario di Anatomia umana
  • Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario di ruolo
1914Palermo

Professore ordinario

  • Università di Palermo, professore ordinario di Anatomia umana
  • Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario di ruolo
1916Alleghe (BL)

Volontario in guerra

  • Servizio militare durante la prima guerra mondiale come maggiore medico volontario
1919Torino

Professore ordinario

  • Università di Torino, professore ordinario di Anatomia umana
  • Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario di ruolo
1939Liegi

Emigrazione in Belgio

  • Università di Liegi, Istituto di anatomia patologica di Jean Firket
  • Incarico a tempo determinato
  • Docente universitario non di ruolo
1941Torino

Ricercatore autonomo in neuroembriologia

  • Disoccupato
1942Ivrea (TO)

Sfollato

  • Disoccupato
1944Firenze

Rifugiato a Firenze

  • Disoccupato
1945Torino

Reintegrato

  • Università di Torino, professore ordinario di Anatomia umana
  • Incarico a tempo indeterminato
  • Docente universitario di ruolo
1965Torino