Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019-Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Flora Aghib Levi D'Ancona (1895-1982)

Altre intestazioni: Flora Levi D’ancona

Livorno 18 febbraio 1895 - Firenze 24 dicembre 1982

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Ezio Levi D’Ancona (Mantova 1884 - Boston 1941), marito: filologo e ispanista, espulso dall’Università di Napoli nel 1938 a seguito delle leggi razziali. Il 21 dicembre 1939 emigrò con la moglie Flora negli USA, dove però morì improvvisamente neanche due anni dopo. Non rientrato in Italia.
  • Antonio Giacomo Levi D'Ancona (1917 - Firenze 1986), figlio: rifugiato in Svizzera nel gennaio '44. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Mirella Luigia Levi D'Ancona (Firenze 7 giugno 1919 - Firenze 2 marzo 2014), figlia: rifugiata in Svizzera nel gennaio '44, rientrata in Italia dopo la Liberazione, emigrò negli USA nel 1946 col fratello Viviano Ludovico Emanuele; divenne full professor di storia dell'arte alla CUNY. Rientrata in Italia non in attività.
  • Vivaldo Ernesto Levi D'Ancona (Firenze 1921 - Campinas, Brasile, 2009), figlio: emigrato negli USA nel 1940, si trasferì in Brasile nel 1949; ingegnere e imprenditore. Non rientrato in Italia.
  • Pier Lorenzo Arturo Levi D'Ancona (Firenze 1926-), figlio: rifugiato in Svizzera nel gennaio '44. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Viviano Ludovico Emanuele Levi D'Ancona (Firenze 1937-), figlio: rifugiato in Svizzera nel gennaio '44, rientrato in Italia dopo la Liberazione, emigrò negli USA nel 1946 con la sorella Mirella. Rientrato in Italia con la madre nel 1950.
  • Anna Capon Montel (Roma 1 maggio 1906 - Torino 9 gennaio 1991), cugina di secondo grado per via materna (figlia di Costanza Romanelli, cugina di Marguerite D’Ancona, madre di Flora): sposata con Alberto Montel nel 1937, nel 1943 si rifugiò in Svizzera con il marito, la figlia Costanza (poi coniugata Segre) di 5 anni, la sorella Paola e la famiglia di lei. Ebbe altri 4 figli: Enrico, Valentina, Alessandra e Daniela. Dopo la guerra rientrata in Italia.
  • Alberto Montel (Torino 16 luglio 1907 - Torino 30 luglio 1972), cugino di secondo grado, marito di Anna: figlio di Benedetto Luigi Montel e Valentina Ottolenghi. Laureato in giurisprudenza a Torino nel 1928 con Gino Segré, libero docente nel 1930, insegnò a Parma fino al 1938 quando decadde per via delle leggi razziali. Nel 1943 si rifugiò in Svizzera con la sua famiglia. Per due anni fu docente nel Campo universitario italiano di Huttwill (Berna). Poi riprese la sua carriera accademica e di avvocato. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Costanza (Costanzina) Montel Segre (Torino 11 novembre 1938 - Torino 21 luglio 2016), cugina di terzo grado: a soli 5 anni rifugiata in Svizzera con i genitori e la famiglia della zia Paola. Divenne professoressa ordinaria di Storia dell’arte medievale all’Università di Torino e Storia della miniatura all’Università di Vercelli. Sposò Enrico Segre, ebbe cinque figli: Enrico, Sabine, Hanna, Daniel Mathia e Liat. Dopo la guerra rientrata in Italia.
  • Laura (Lalla) Capon Fermi (Roma 16 giugno 1907 - Chicago 26 dicembre 1977), cugina di secondo grado, sorella di Anna: di origine ebraica, figlia dell’ammiraglio Augusto Capon, nel 1928, a 21 anni, aveva sposato Enrico Fermi. Nel 1938 emigrò negli USA con lui ed i figli Nella e Giulio e si stabilirono a New York, poi a Leonia (New Jersey). Seguì il marito nei suoi spostamenti professionali, a Chicago e a Los Alamos per il progetto Manhattan. I suoi genitori furono uccisi ad Auschwitz nel 1943. Scrittrice e divulgatrice scientifica, fu un’attiva pacifista. Non rientrata in Italia.
  • Enrico Fermi (Roma 29 settembre 1901 - Chicago 28 novembre 1954), cugino di secondo grado, marito di Laura: fisico, professore alla Sapienza. Sposato con Laura dal 1928, nel 1938 ritirò il premio Nobel e da Stoccolma emigrò negli USA, con la moglie di origine ebraica e i due figli. Continuò una brillante carriera, ebbe un ruolo chiave nel progetto Manhattan e nel progetto del Chicago Pile-1. Charles H. Swift Distinguished Professor of Physics a Chicago, morì a 53 anni. Non rientrato in Italia.
  • Nella Fermi Weiner (Roma 31 gennaio 1931 - Chicago 28 febbraio 1995), cugina di terzo grado: emigrò con la famiglia negli USA a 7 anni. Studiò arte alla University of Iowa e insegnò alla University of Chicago, dove ottenne un dottorato in psicologia dell’educazione. Artista e educatrice, sposò Milton Weiner ed ebbe due figli: Alice Weiner, poi Olivia Fermi, consulente psicologica, e Paul Weiner, matematico. Non rientrata in Italia.
  • Giulio «Judd» Fermi (Roma 16 febbraio 1936 - Cambridge, UK, 22 marzo 1997), cugino di terzo grado: biologo, emigrò con la famiglia negli USA partendo da Stoccolma nel 1938 a soli due anni. Nel 1961 ottenne il PhD in biofisica alla University of California a Berkeley. Nel 1960 a San Francisco sposò Sarah Pietsch (New Castle, Delaware, 1935 - Cambridge, UK, 24 dicembre 2018). Ebbero due figli: Daniel e Rachel (che divenne una fotografa). Non rientrato in Italia.
  • Paola Capon Franchetti (Roma 24 settembre 1909 - Firenze 1985), cugina di secondo grado, sorella di Anna: sposata con Piero Franchetti, ebbe tre figli: Elda, Sergio e Carlo. Nell’ottobre 1943 si rifugiò in Svizzera con la famiglia, la sorella Anna e la famiglia di lei. In Svizzera ebbe la quarta figlia, Annalia. Dopo la guerra rientrata in Italia.
  • Piero Franchetti (Firenze 23 aprile 1906 - Firenze 28 gennaio 1984), cugino di secondo grado, marito di Paola: chimico per l’industria tedesca Bemberg di Gozzano. Si rifugiò in Svizzera con la famiglia il 30 ottobre 1943; internato in un campo di lavoro, fu poi docente di chimica nel Campo universitario italiano a Huttwil (Berna). Tornato con la famiglia, si stabilì nel 1958 a Firenze, dedicandosi alla pittura. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Elda Franchetti Villa (? 8 ottobre 1938 - ? 28 giugno 1988), cugina di terzo grado: trovò rifugio con la famiglia in Svizzera a 5 anni. Dopo la guerra rientrata in Italia.
  • Sergio Franchetti (? 13 ottobre 1939) cugino di terzo grado: trovò rifugio con la famiglia in Svizzera a 4 anni. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Carlo Franchetti (? 13 luglio 1943), cugino di terzo grado: con la famiglia rifugiato in Svizzera, quando aveva 3 mesi. Divenne professore universitario di analisi matematica all’Università di Firenze. Dopo la guerra rientrato in Italia.
  • Annalia Franchetti (Svizzera 1945) cugina di terzo grado: nata in Svizzera dove la sua famiglia si era rifugiata nell’ottobre 1943. Divenne docente di letteratura francese all’Università di Firenze. Dopo la guerra rientrata in Italia.

Enti di soccorso

  • Emergency Committee in Aid of Displaced Foreign Scholars, New York 
  • The Friends of Refugee Teachers 
  • The Women’s League of the United Synagogue of America, New York

Referenze

Referenze effettive:

  • presentazione di Mildred Helen McAfee, presidente del Wellesley College, Massachusetts.

Relazioni d'aiuto

  • Il padre Arturo Aghib (1865-1944): dal 1939 si occupò dei nipoti, rimasti in Italia.
  • Laura Capon Fermi (1907-1977), cugina di secondo grado: ospitò Flora ed il marito Ezio Levi appena arrivati negli USA, dicembre 1939.
  • Ginevra Capocelli, amica, emigrata a New York nel 1922: li aiutò a trovare una prima sistemazione a New York.

Mobilità

1895Livorno

Nascita e formazione

  • Firenze, Livorno, Palermo, Napoli, Firenze
  • Studente,Non occupata
1939New York

Emigrazione negli USA col marito Ezio Levi

  • Non occupata
1939Lubbock (Texas)

Col marito per un breve incarico universitario

  • Non occupata
1939Ciudad Juàrez (Messico)

Passaggio in Messico per ottenere il visa

1940El Paso (Texas)

Col marito in cerca di una sistemazione

1940Wellesley (MA)

Col marito incaricato di un insegnamento

1941Millbrook (NY)

Incarico di insegnamento

  • Bennett Junior college (NY)
  • Incarico a tempo determinato
  • Docente universitaria non di ruolo
?Chattam Hall (Virginia)

Incarico di insegnamento

  • College a Chattam Hall (Virginia)
  • Incarico a tempo determinato
  • Docente universitaria non di ruolo
?Sweet Briar (Virginia)

Incarico di insegnamento

  • Sweet Briar College (Virginia)
  • Incarico a tempo determinato
  • Docente universitaria non di ruolo
1950Firenze

Ritorno in Italia

  • A Firenze studiosa e scrittrice
  • Non occupata
1982Firenze