Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019-Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968)

Firenze 3 aprile 1895 - Beverly Hills (California) 16 marzo 1968

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Clara Forti Castelnuovo-Tedesco (Prato 3 aprile 1894 – Los Angeles 18 gennaio 1989) moglie: casalinga, il 13 luglio 1939 emigrò col marito e i figli negli USA partendo da Trieste. Non rientrò stabilmente in Italia.
  • Pietro Castelnuovo-Tedesco (Firenze 5 gennaio 1925 – Nashville 24 gennaio 1998), figlio: emigrò con la famiglia negli USA nel luglio 1939, a 14 anni, e divenne psichiatra. Non rientrò in Italia.
  • Lorenzo Castelnuovo-Tedesco (Firenze 17 novembre 1930 – Los Angeles 14 giugno 2000), figlio: emigrò con la famiglia nel luglio 1939 negli USA, ad appena 8 anni, e divenne architetto. Non rientrò in Italia.
  • Piera Forti Tedeschi (Prato 8 novembre 1904 – Madison, Wisconsin 13 gennaio 1990), cognata: il 22 settembre 1939 emigrò con il marito Cesare e i figli Guido e Luca negli USA partendo da Genova. Non rientrò stabilmente in Italia.
  • Cesare Giorgio Tedeschi (Ferrara 14 agosto 1904 – Framingham Massachusetts 26 giugno 1974), cognato: nel settembre 1939 emigrò con la moglie Piera ed i figli negli USA ed esercitò la professione medica. Non rientrò stabilmente in Italia.
  • Guido Tedeschi, poi John Alfred Tedeschi (Modena 17 luglio 1931– ), nipote: emigrò negli USA con la famiglia a 8 anni nel 1939 e divenne storico e bibliotecario. Non rientrò in Italia.
  • Luca Tedeschi, poi Luke (Modena 1 novembre 1934 – Hingham Massachusetts 5 agosto 2010), nipote: emigrò con i genitori e il fratello negli USA nel settembre 1939 ad appena 5 anni, divenne medico. Non rientrò in Italia.
  • Fernando Liuzzi (Senigallia 19 dicembre 1884 - Firenze 6 ottobre 1940), cognato: musicista, critico musicale, storico della musica, il 30 agosto 1939 emigrò negli USA dalla Francia e iniziò a insegnare Storia della musica alla Columbia University; per l'aggravarsi delle condizioni di salute tornò in Italia, dove morì nel 1940.

Referenze

  • Elena (Madeleine) Boutwell von Weber (Boston 15 settembre 1905 – 1990, cantante lirica e mecenate, Boston: indicata come referenza all'imbarco per New York, 1939.

Relazioni d'aiuto

  • Jascha Heifetz (Vilnius 2 febbraio 1901 – Los Angeles 10 dicembre 1987), violinista lituano, naturalizzato americano: firmò l’affidavit necessario a ottenere il visto per l'immigrazione negli USA.
  • Albert Spalding (Chicago 15 agosto 1888 – New York 26 maggio 1953), violinista: cooperò alla creazione di possibilità di lavoro negli USA.
  • Arturo Toscanini (Parma 26 marzo 1867 – New York 16 gennaio 1957), direttore d’orchestra: cooperò alla creazione di possibilità di lavoro negli USA.
  • Gisella Selden-Goth (Budapest 1884 - Firenze 1975), pianista e musicologa: accolse i Castelnuovo-Tedesco a New York.
  • Oscar Levi, poi Landi (Trieste 20 aprile 1903 – New York 14 novembre 1958), radiologo: accolse i Castelnuovo-Tedesco a New York.

Mobilità

1895Firenze

Nascita e formazione

  • Studente,Libera professione
  • Artista/Musicista
1939New York

Arrivo negli USA

1939Larchmont (NY)

Prima sistemazione

  • Libera professione
  • Artista/Musicista
1940Los Angeles

Compositore a Hollywood

  • Contratto a tempo determinato presso la Metro Goldwin Mayer
  • Libera professione,Incarico a tempo determinato
  • Artista/Musicista
1943Beverly Hills (Los Angeles)

Trasferimento nella nuova casa

  • Libera professione
  • Artista/Musicista,Insegnante
1948Napoli

Sonda le possibilità di rientro

1948Beverly Hills (Los Angeles)

Ritorno negli USA

  • Libera professione
  • Artista/Musicista
1968Beverly Hills (Los Angeles)