Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019-Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Aldo Luisada (1901-1987)

Firenze 26 giugno 1901 - Chicago 20 novembre 1987

Ancora non disponibile

Familiari emigrati

  • Anna Passigli Luisada (Bologna 29 giugno 1910 -), moglie: emigrò con il figlio Claudio per raggiungere il marito Aldo Luisada a Boston nell'aprile 1939. Non rientrata in Italia.
  • Claudio (Claude) Luisada (Napoli 1 gennaio 1932 -), figlio: nell’aprile 1939 a sette anni arrivò negli Stati Uniti con la madre per raggiungere il padre Aldo. Non rientrato in Italia.
  • Renzo Avidgor Luisada (Firenze 25 ottobre 1905 - Ramat Gan, Israele, 19 luglio 1987), fratello: pittore e attivista sionista, nell'ottobre 1939 emigrò con la moglie Paola e le due figlie Laura e Dina nella Palestina mandataria. Non rientrato in Italia.
  • Paola Malvano Luisada (Torino 24 gennaio 1908 - Gerusalemme 2003), cognata: scrittrice e traduttrice dall’ebraico all’Italiano, antifascista e sionista, nell’ottobre 1939 emigrò con il marito Renzo e le due figlie Laura, di cinque anni, e Dina, di un anno, nella Palestina mandataria. La famiglia rimase poi in Israele. Non rientrata in Italia.
  • Laura Luisada Snir (Milano 23 dicembre 1934 -), nipote: emigrata con i genitori nella Palestina mandataria nel 1939, divenne psicologa infantile e della famiglia; ha vissuto per molti anni nel kibbutz Nahal Oz. Non rientrata in Italia.
  • Dina Luisada Wardi (Torino 11 settembre 1938 -), nipote: emigrata con i genitori nella Palestina mandataria nel 1939, divenne psicoterapeuta. Nel 1987 è stata tra i fondatori della organizzazione no profit Amcha per il supporto sociale e psicologico dei sopravvissuti di prima e seconda generazione in Israele. Non rientrata in Italia.
  • Elsa Luisada Ghiron (Firenze 21 settembre 1902 - USA 5 luglio 1981), sorella: artista, emigrata negli Stati Uniti nel maggio 1939 con il marito Angelo e i due figli, Ida di tredici anni e Giulio di otto. Non rientrata in Italia.
  • Angelo Ghiron (Torino 24 settembre 1888 - New York 1942), cognato: importatore di carbone, emigrò con moglie e figli nel maggio 1939 negli Usa dove vivevano già suo fratello Marco Moisè Ghiron e sua sorella Anna (1892-1983) con il marito Guido Fubini Ghiron ed i nipoti Gino e Eugenio (Eugene) Fubini Ghiron. Non rientrato in Italia.
  • Ida Ghiron (Torino 7 settembre 1926 - Rhode Island 16 luglio 1975), nipote: emigrata negli USA con il fratellino ed i genitori Elsa ed Angelo nel 1939, poi coniugata Vigliani. Non rientrata in Italia.
  • Giulio Ghiron (Torino 6 aprile 1930 - Carlsbad, San Diego, California, 26 ottobre 2014), nipote: emigrato negli USA a otto anni con la sorella ed i genitori Elsa ed Angelo nel 1939, sposato con Carol Stutz (New York 24 novembre 1934 - ? 15 giugno 1992). Non rientrato in Italia.
  • Gabriella (Arieh) Luisada (Firenze 17 o 18 ottobre 1919 - ? 10 febbraio 2007), sorella: emigrò nella Palestina mandataria, sposata con Benjamin Shueps Ben-Arie (Briesen, Germania, 25 aprile 1913 - Israele 14 dicembre 1977), da cui ebbe un figlio, Michael Ben Ari (14 gennaio 1944 - 2 febbraio 2009). Non rientrata in Italia.
  • Emilio Carlo Luisada (Pisa 21 gennaio 1869 - New York 13 ottobre 1957), zio paterno: commerciante, sposato a Vienna nel 1899 con Helsa Tiring, da cui aveva avuto tre figli: Helen (Ellen), Augusto Gustav e Anita. A settant’anni con la moglie emigrò negli Stati Uniti nell’ottobre 1939 dalla Francia con un quota immigrant visa, seguendo la figlia Helen e stabilendosi a New York. Tornò in Italia per un viaggio nel 1949. Non rientrato in Italia.
  • Helsa (Elsa) Carlotta Tiring Luisada (Vienna 18 giugno 1878 - USA aprile 1963), zia acquisita: moglie di Emilio Luisada, emigrò con il marito a New York nell’ottobre 1939. La coppia fu accolta dalla figlia Helen. Dopo di loro arrivarono anche la figlia Anita nel 1940 e il figlio Augusto nel 1941. Non rientrata in Italia.
  • Helen (Ellen) Luisada Winterstein (Vienna 5 giugno 1900 - Alexandria, Luisiana, 1990), cugina: sposata con Paul Willard (il cui cognome originario era Winterstein), emigrò negli Stati Uniti nel 1939 dalla Germania con il marito e le figlie Evelyn (Evi) Maria (Vienna 27 luglio 1924 - Winthrop, Massachusetts, 23 ottobre 2009) e Antoinette (Toni) Maria (Vienna 13 ottobre 1931 - Pittsburgh 25 ottobre 2012), raggiungendo il fratello di lui, Stephan, a New York. Non rientrato in Europa.
  • Augusto Gustav Luisada (Vienna 10 gennaio 1902 - Crystal Lake, Carbondale, Pennsylvania, 1973), cugino: nato a Vienna ma di nazionalità italiana, ingegnere. Sposato con Rosalia Pflügl (Lunz-am-See, Austria, 15 febbraio 1915 - Fort Belvoir, Virginia, 1998), emigrò negli Stati Uniti con la moglie, partendo da Lisbona e arrivando a New York il 20 agosto 1941. Non rientrato in Italia.
  • Anita Vittoria Gina Luisada (Vienna 22 aprile 1908 - Lake Worth, Florida, 11 ottobre 1998), cugina: sposata con Kurt Walter Opper (Vienna 5 luglio 1904 - ? 1965), emigrò con il marito negli Stati Uniti nel 1940. Non rientrata in Europa.