Patrizia Guarnieri

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista.

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

©2019-Author(s) Published by Firenze University Press
e-ISBN: 978-88-6453-872-3 | DOI: 10.36253/978-88-6453-872-3

Intellettuali in fuga dall'Italia fascista

Renzo Luisada (1905-1987)

Altre intestazioni: Renzo Avigdor

Firenze 25 ottobre 1905 - Ramat Gan, Israele, 19 luglio 1987

Vite in movimento

Familiari emigrati

  • Paola Malvano Luisada (Torino 24 gennaio 1908 - Gerusalemme 2003), moglie: scrittrice e traduttrice dall’ebraico all’Italiano, antifascista e sionista, nell’ottobre 1939 emigrò con Renzo e le due figlie Laura, di cinque anni, e Dina, di un anno, nella Palestina mandataria. La famiglia rimase poi in Israele. Non rientrata in Italia.
  • Laura Luisada Snir (Milano 23 dicembre 1934 -), figlia: emigrata con i genitori nella Palestina mandataria nel 1939, divenne psicologa infantile e della famiglia; ha vissuto per molti anni nel kibbutz Nahal Oz. Non rientrata in Italia.
  • Dina Luisada Wardi (Torino 11 settembre 1938 -), figlia: emigrata con i genitori nella Palestina mandataria nel 1939, divenne psicoterapeuta. Nel 1987 è stata tra i fondatori della organizzazione no profit Amcha per il supporto sociale e psicologico dei sopravvissuti di prima e seconda generazione in Israele. Non rientrata in Italia.
  • Aldo Luisada (Firenze 26 giugno 1901 - Chicago 20 novembre 1987), fratello: medico cardiologo, lasciò l’Italia nel gennaio 1939 stabilendosi prima a Boston e poi a Chicago con la moglie e il figlio Claudio (Claude). Non rientrato in Italia.
  • Anna Passigli Luisada (Bologna 29 giugno 1910 -), cognata: emigrò con il figlio Claudio per raggiungere il marito Aldo Luisada a Boston. Non rientrata in Italia.
  • Claudio (Claude) Luisada (Napoli 1 gennaio 1932 -), nipote: nell’aprile 1939 a sette anni arrivò negli Stati Uniti con la madre per raggiungere il padre Aldo. Non rientrato in Italia.
  • Elsa Luisada Ghiron (Firenze 21 settembre 1902 - USA 5 luglio 1981), sorella: artista, emigrata negli Stati Uniti nel maggio 1939 con il marito Angelo e i due figli, Ida di tredici anni e Giulio di otto. Non rientrata in Italia.
  • Angelo Ghiron (Torino 24 settembre 1888 - New York 1942), cognato: importatore di carbone, emigrò con moglie e figli nel maggio 1939 negli Usa dove vivevano già suo fratello Marco Moisè Ghiron e sua sorella Anna (1892- 1983) con il marito Guido Fubini Ghiron ed i nipoti Gino e Eugenio (Eugene) Fubini Ghiron. Non rientrato in Italia.
  • Ida Ghiron (Torino 7 settembre 1926 - Rhode Island 16 luglio 1975), nipote: emigrata negli USA, con il fratellino ed i genitori Elsa ed Angelo nel 1939, poi coniugata Vigliani. Non rientrata in Italia.
  • Giulio Ghiron (Torino 6 aprile 1930 - Carlsbad, San Diego, California, 26 ottobre 2014), nipote: emigrato negli USA a otto anni con la sorella ed i genitori Elsa ed Angelo nel 1939, sposato con Carol Stutz (New York 24 novembre 1934 - ? 15 giugno 1992). Non rientrato in Italia.
  • Gabriella (Arieh) Luisada (Firenze 17 o 18 ottobre 1919 - ? 10 febbraio 2007), sorella: emigrò nella Palestina mandataria, sposata con Benjamin Shueps Ben-Arie (Briesen, Germania, 25 aprile 1913 - Israele 14 dicembre 1977), da cui ebbe un figlio, Michael Ben Ari (14 gennaio 1944 - 2 febbraio 2009). Non rientrata in Italia.
  • Emilio Carlo Luisada (Pisa 21 gennaio 1869 - New York 13 ottobre 1957), zio paterno: commerciante, sposato a Vienna nel 1899 con Helsa Tiring, da cui aveva avuto tre figli: Helen (Ellen), Augusto Gustav e Anita. A settant’anni con la moglie emigrò negli Stati Uniti nell’ottobre 1939 dalla Francia con un quota immigrant visa, seguendo la figlia Helen e stabilendosi a New York. Tornò in Italia per un viaggio nel 1949. Non rientrato in Italia.
  • Helsa (Elsa) Carlotta Tiring Luisada (Vienna 18 giugno 1878 - USA aprile 1963), zia acquisita: moglie di Emilio Luisada, emigrò con il marito a New York nell’ottobre 1939. La coppia fu accolta dalla figlia Helen. Dopo di loro arrivarono anche la figlia Anita nel 1940 e il figlio Augusto nel 1941. Non rientrata in Italia.
  • Helen (Ellen) Luisada Winterstein (Vienna 5 giugno 1900 - Alexandria, Luisiana, 1990), cugina: sposata con Paul Willard (il cui cognome originario era Winterstein), emigrò negli Stati Uniti nel 1939 dalla Germania con il marito e le figlie Evelyn (Evi) Maria (Vienna 27 luglio 1924 - Winthrop, Massachusetts, 23 ottobre 2009) e Antoinette (Toni) Maria (Vienna 13 ottobre 1931 - Pittsburgh 25 ottobre 2012), raggiungendo il fratello di lui, Stephan, a New York. Non rientrata in Europa.
  • Augusto Gustav Luisada (Vienna 10 gennaio 1902 - Crystal Lake, Carbondale, Pennsylvania 1973), cugino: nato a Vienna ma di nazionalità italiana, ingegnere. Sposato con Rosalia Pflügl (Lunz-am-See, Austria, 15 febbraio 1915 - Fort Belvoir, Virginia, 1998), emigrò negli Stati Uniti con la moglie, partendo da Lisbona e arrivando a New York il 20 agosto 1941. Non rientrato in Italia.
  • Anita Vittoria Gina Luisada Opper (Vienna 22 aprile 1908 - Lake Worth, Florida, 11 ottobre 1998), cugina: sposata con Kurt Walter Opper (Vienna 5 luglio 1904 - ? 1965), emigrò con il marito negli Stati Uniti nel 1940. Non rientrata in Europa.
  • Carla Malvano (Torino 21 marzo 1910 - Israele 25 gennaio 1999), cognata: sorella di sua moglie. Antifascista, emigrò nella Palestina mandataria il 20 settembre 1939 con il figlio Enrico di quattro anni, preceduta di sei mesi dal marito, lo psichiatra Giulio Muggia (Venezia 29 novembre 1907 - Ramat-Gan, Israele, 1990), da cui divorziò nel 1943. Infermiera e fisioterapista in una clinica per bambini poveri, ebrei ed arabi. Si risposò nel ’44 con Gavriel Shamir (1909-1992), co-titolare di un importante studio grafico, ed ebbe altri due figli. Non rientrata in Italia.
  • Giulio Muggia (Venezia 29 novembre 1907 - Ramat-Gan, Israele, 1990), cognato acquisito: laureato in medicina a Torino, militante antifascista, arrestato e condannato al confino nel 1929 e ancora nel 1935. Sposato con Carla Malvano nel 1934, emigrò nella Palestina mandataria nel 1939, seguito dalla moglie e dal figlio sei mesi dopo. Nel 1943 divorziò e l'anno dopo si arruolò come tenente medico per tornare in Italia e cercare notizie dei genitori e della sorella nel frattempo deportati e non sopravvissuti ad Auschwitz. Si risposò nel luglio '45 con Costanza Sullam (Venezia 30 marzo 1913 - Ramat-Gan, Israele, 21 ottobre 1975), con la quale tornò in Palestina ed ebbe due figli. Non rientrato in Italia.
  • Enrico Muggia (Torino 1935 - ?), nipote: figlio di prime nozze di Carla Malvano e Giulio Muggia, emigrato con i genitori in Palestina mandataria, fece lo psichiatra ed emigrò a sua volta negli Stati Uniti. Non rientrato in Italia.

Enti di soccorso

  • Comitato di assistenza per gli ebrei profughi dalla Germania, fondato a Milano nel 1933: Renzo Luisada ne fu segretario e poi presidente. Dal 1938 rinominato Comasebit, Comitato di assistenza agli ebrei in Italia.

Mobilità

1905Livorno

?Firenze

Formazione

  • Liceo Michelangelo; Università di Firenze; Accademia di Belle arti
  • Studente
1928Roma

Studi artistici

  • Accademia di San Luca
  • Studente
  • Artista/Musicista
1930Firenze

Artista, illustratore e attivista sionista

  • Università di Firenze
  • Studente,Lavoro saltuario,Libera professione
  • Artista/Musicista
1934Milano

Trasferimento a Milano

  • Dirigente del Comitato di assistenza per gli ebrei profughi dalla Germania, poi Comasebit, per cui svolse missioni in Italia e a Parigi.
  • Libera professione
  • Artista/Musicista
1939Tel Aviv

Emigrazione in Palestina mandataria

  • Moshav Tel Dan
  • Lavoro non intellettuale
1946Italia

Viaggio in Italia

  • Successivi viaggi in Italia nel 1948 (organizzazione del padiglione isreaeliano della Biennale di Venezia), nel 1952 e nel 1956.
  • Libera professione
  • Artista/Musicista
1947Tel Aviv

Trasferimento della famiglia a Tel Aviv

  • Lavoro saltuario,Libera professione
  • Artista/Musicista,Insegnante
1955Ramat Gat, Israele

Trasferimento a Ramat Gat

  • Libera professione
  • Artista/Musicista,Insegnante
1962Parigi

Trasferimento per un anno con la moglie

  • Libera professione
  • Artista/Musicista
1963Ramat Gan, Israele

Attività artistica e di insegnamento

  • Libera professione
  • Artista/Musicista,Insegnante
1987Ramat Gat, Israele